unfollow

instagram loveTi tipo innamori e poi chiedi l’amicizia su facebook (osservazione palindroma), quindi su instagram, su twitter (pinterest, vine, G+, linkedin…).
Cambi lo stato di whatsapp (io felice).
Cuoricini, like, share e comments.
La tua esistenza si trasforma immediatamente in un tripudio di coloratissime emoticon.

Poi un giorno scopri che va a letto con un’altra (si erano intelligentemente geotaggati nello stesso albergo nello stesso istante), e le sue spiegazioni non ti convincono:
– Te lo giuro su mia madre morisse adesso
– Tua madre è morta sei anni fa
Così puff, la fai finita.

Cambi lo stato di whatsapp (vaffanculo), tutte le tue bio ora sono aforismi di Coelho che inneggiano al bien-être, ma ancora non te la senti di defollowarla/o.
Lasciarsi è stato tutto sommato facile, la parte difficile è cancellarla/o da facebook, da instagram, da twitter  (pinterest, vine, G+, linkedin…).
Così ti tocca prendere dieci gocce di Bromazepan ogni volta che apri un social, nel timore di incappare in un suo:
a) selfie felice in vacanza con una montagna di persone attorno, che tu naturalmente non conosci. Chi saranno, perché è felice, le/gli mancherò?;
b) selfie triste in vacanza con una montagna di persone attorno, che tu naturalmente non conosci. Chi saranno, perché è triste, le/gli mancherò?.
Nonostante questo non ti convinci comunque a defolloware, perché tu sei superiore, tu sei superiore, tu sei superiore.

Una mattina sfogliando instragam all’improvviso incappi nei suoi denti, un fottuto sorriso a trecentosessantasettegradi e un bicchiere di spritz nella mano destra, dietro una tipa dall’aria anonima, quasi brutta, anzi, un cesso, ovvero quella che si ciulava e per cui tu puff.
Seduta sulla sedia di cucina, senza muovere un muscolo e con un’espressione certamente idiota sul viso, fissi la foto nella speranza che scompaia, poi tocchi il suo avatar, scorri l’album, riconosci i posti, piangi un pochino. Quindi ti fai coraggio, prendi un bel respiro e sfiori il tastone verde “segui già” che diventa subito bianco “segui +”.

PS  l’amore è la chiave per comprendere tutti i misteri <——- Coelho, vaffanculo!
Annunci

emoticlove

“Ciao”
“Ciao”
“Che imbarazzo… “
“Per quale motivo?!”  
“E’ la prima volta che conosco qualcuno così… su fb”
“Anch’io, ma non c’è motivo di essere imbarazzata!”
“[faccetta che sorride]”

“Ora mi piaci…”
“[faccetta che sorride]” 

Dopo qualche settimana romperanno gli indugi e decideranno di incontrarsi…
“Non vorrei deludere le tue aspettative” scriverà lei [faccetta con il sorriso all’ingiù], immaginando che magari sarebbe stato meglio postare qualche foto in cui sembrasse se stessa invece di pubblicare solo quelle in cui pareva quasi carina.
“Figurati” risponderà lui [faccetta sorridente a trentasei denti], immaginando che magari sarebbe stato meglio postare qualche foto in cui si capisse che era tracagnotto e senza capelli.
Ma il giorno in cui finalmente si conosceranno sarà perfetto con tutte le lettere maiuscole. Permanente e colpi di sole per lei, pancia in dentro e cappellino della juventus per lui.
Anche questa è fatta! [faccetta con la goccia di sudore].
Al primo bacio entrambi avranno già capito, senza sapere di saperlo, che l’altro non è la persona giusta, ma entrambi staranno già pensando, senza sapere di pensarlo, a come cambiarlo [faccetta con il cuore al posto degli occhi].
Presto inizieranno a mischiare cose, case, persone [faccette che sorridono e si vedono anche i denti].
La prima volta in cui si confesseranno un po’ imbarazzati “con te per sempre” [faccetta con le guance arrossate] sarà fantastico.
Certo se tu spaccassi meno le palle con tua madre, e se tu non ti piantassi  ogni domenica davanti alla tv a guardare tutto lo sport di questo mondo compresi gli scozzesi che lanciano i tronchi (ma questi sono dettagli). Perché superare indenni Ikea in un pomeriggio festivo, e sette giorni lontano da tutto e tutti in un fantastico villaggio vacanze (bevande escluse) in Sardegna fuori stagione, questo sì, gli farà capire di amarsi per davvero [cuoricini rossi].

Poi, senza nemmeno accorgersene,  i messaggi pieni di amorose emoticon verranno lentamente soppiantati da comunicazioni di servizio su chi dovrà fare la spesa e cosa dovrà comprare… [zzzzzzzzz].
Qualche volta litigheranno senza nemmeno un vero perché, ma tutto si risolverà con una serata di sesso selvaggio sul divano, anche se lei non sarà veramente felice perché aveva appena cambiato le fodere [faccetta pensierosa].
La noia prenderà il sopravvento e con essa, inevitabile, la brillante idea di sposarsi [faccetta con la lampadina accesa].
Lei durante l’aperitivo tra amiche del venerdì, confesserà (ma solo dopo un paio di bicchieri di long drink alla frutta alcolici della casa) di non essere del tutto convinta [faccetta con la lacrima], mentre lui con gli amici giocherà alla play station come mai nella vita diventando presto un vero campione [faccetta tripudiosa].

Amore, cosa ci è successo, io avrei voluto amarti per sempre [faccetta con gli occhi spalancati dallo stupore].
Io invece credo di non sapere più cosa avrei voluto, no scusa, anch’io volevo amarti per sempre [faccetta con sorriso imbarazzato seguito da un cuoricino lilla].
Eppure era stato un incontro così romantico: i messaggini su facebook, il tuo cappellino della juventus, la mia permanente, il primo bacio, Ikea, la Sardegna [faccetta che piange a dirotto].
Forse abbiamo sottovalutato tutte quelle cene da tua madre, e le domeniche in casa ad annoiarsi guardano lo sport o nei centri commerciali ad annoiarsi guardano le vetrine, e la prima volta in cui hai ruttato davanti a me, e i pre-mestruo, e il bere direttamente dalla bottiglia, e le manie per la pulizia della casa… [faccette tristi].
Sì, forse lo abbiamo sottovalutato [faccette tristi].

[Vuoi rimuovere XXXXX dai tuoi amici? (Nota: XXXXX continuerà a ricevere i tuoi aggiornamenti pubblici a meno che non la blocchi cliccando sul link Segnala/Blocca sul suo profilo o non disattivi gli aggiornamenti)]
[Click]

 

Dedico le faccette a @ziacassie perché so che lei le apprezza almeno quanto me!